Se vi dico che per colpa dell'e-commerce i negozi fisici non vendono più come un tempo non vi racconto niente di nuovo.

Colpa di Zalando! Colpa di Amazon! Colpa di AliExpress! 

Sicuramente si. Ma in parte anche colpa di chi nei negozi fisici ci lavora.

Sono una di quelle persone che spende soldi a caso in cose inutili. Passo ore online a guardare cose che, per quanto sembrino un must have, comprerò e non userò mai. 

Io sono il sogno di ogni venditore.

anigif_enhanced-7627-1402331859-1.gif

E nonostante questo, quando entro in un negozio e mi rapporto con una commessa mi cadono le braccia. E mi spazientisco. E non compro.

Siccome sono una femmina vanitosa e superficiale, oggi la mia polemica sarà diretta a coloro che lavorano nel settore beauty.

Ormai il web ci ha ipnotizzate tutte con foto, tutorial, promesse miracolose e blog dedicati a migliorare il nostro aspetto. Dalle beauty guru alle fashion blog è un bombardamento continuo e noi, volenti o nolenti, assorbiamo come spugne tutto quello che ci viene propinato. E lo vogliamo. Lo vogliamo come Voldemort voleva i Doni della Morte.

Una persona che lavora in uno store fisico dovrebbe tenersi al passo con i tempi, seguire queste cose e magari farsi trovare preparata quando arriva un cliente. E invece no. Perchè forse i colloqui li fa Topo Gigio, soprattutto nella mia città.

Un po' di tempo fa sono entrata in una profumeria e mi sono messa a guardare dei rossetti. La commessa ha avuto la brillante idea di venirmi vicino per dirmi: "Questi sono rossetti liquidi, lo sai come funzionano?"

Io: 

source.gif

 

Quanti anni sono che ci sono i rossetti liquidi in giro? I rossetti liquidi non solo li conosco, sono pure stufa dei maledetti rossetti liquidi! Se tu li hai scoperti adesso e lavori in una profumeria forse è il caso di fare un corsetto di aggiornamento.

Quando poi in un altro popolarissimo store ho chiesto se avevano anche delle creme per le mani cruelty free si è scatenata la paura. Prima si sono consultati in due e poi hanno detto che era tutto cruelty free. Io ho cominciato a spiegare loro in maniera cortese che stavano dicendo cazzate e poi me ne sono andata.  Devono solo ringraziare il loro Dio se non ho iniziato a urlare "Chiamate il responsabile! Pazzi bugiardi!"

04f.gif

 

E ce ne sono stati tanti altri di episodi del genere. Più volte ho dovuto tenere a freno la lingua e la polemica che è in me.

Abito in una città piuttosto piccola ma internet ce l'abbiamo tutti. I video su YouTube li vediamo, da quello che ci insegna a fare il nodo alla cravatta a quello che ci spiega come usare bene la nuova palette per ombretti di Anastasia Beverly Hills. Quando entriamo in un negozio vogliamo trovare personale preparato, che sappia di cosa stiamo parlando. Non me ne frega niente se voi non tenete un determinato brand, dovete però essere in grado consigliarmi una valida alternativa. Perché io vi sto chiedendo una cosa di cui parla tutto il maledetto web e voi dovete sapere cosa diamine è.

giphy.gif

 

Quando negli annunci di lavoro richiedete qualifiche assurde e senza senso, fermatevi un momento a pensare che forse quello che non sa la commessa con decennale esperienza lo sa la ragazzina che sta incollata allo schermo a guardare i tutorial.

 

 

 

 

Comment